Vai alla home di Info Cilento
Aggiungi InfoCilento alle tue cerchie   Visita il profilo Linkedin   Visita la pagina Instagram di InfoCilento
InfoCilento RSS
 Acquista questo spazio pubblicitario
EMAIL GRATUITA
Richiedi una casella email gratuita
@infoagropoli.it da 2GB
con antivirus e antispam inclusi.

 

 

 
 
Tragedia di Palinuro: il sub greco era asmatico
24/07/2012 16:07

Panaiotis Telios, uno dei quattro sub deceduti in Palinuro nella grotta "degli occhi" lo scorso 30 giugno, era asmatico fin da bambino, la scuola sub di Roma presso la quale il Telios ha conseguito il titolo di diver, ha rilasciato un brevetto subacqueo ad un asmatico sulla base di una mera autocertificazione medica, mai acquisita dalla scuola stessa.

Non solo il ragazzo greco era un inesperto e neofita subacqueo, avendo conseguito un brevetto OWD di primo livello, tale da non essere idoneo ad una cave immersion, altresì, questi non possedeva le condizioni di salute per poter immergersi in grotta.
I legali del sub greco deceduto, l' Avv Silverio Sica e l'Avv. Benedetta Sirignano, proseguono scrupolosamente le indagini difensive parallelamente alla Procura di Vallo della Lucania, nominando i propri consulenti tecnici di fiducia, si accerterà anche la misteriosa scomparsa al polso di Telios del computer subacqueo non pervenuto ai fini degli accertamenti tecnici irripetibili, probabilmente un mero atto di sciacallaggio.
L'Avv. Benedetta Sirignano, nominato altresì, quale difensore della sopravvissuta Mosquera Maria Laura, fidanzata di Telios, afferma : "preme valutare normativamente ad ampio spettro tutte le possibili responsabilità giuridiche sottese a questo tragico evento, purtroppo quanto accaduto in Palinuro impone una doverosa disamina a livello nazionale su tutto ciò che concerne l'immersione subacquea : dal rilascio del brevetto fino alla sicurezza della immersione stessa. La scuola sub non solo è tenuta ad accertare a monte le condizioni di salute del candidato, bensì non è tenuta a rilasciare il brevetto subacqueo al termine del corso se emerge che il cliente non è idoneo a praticare tale sport, questo perchè la natura dell'obbligazione assunta non è una obbligazione di fine bensì di mezzi, purtroppo l'onerosità stessa della prestazione conduce ad una prassi differente."
 


Autore

Riproduzione riservata © InfoAgropoli

<< Torna alle ultime notizie



TAGS: Cronaca, brevetto, subacqueo, telios, stessa, scuola, salute, sirignano, condizioni, tecnici, idoneo, livello, altresi, greco, obbligazione, asmatico
WEBCAM LIVE

Webcam precedente
Webcam successiva
 Acquista questo spazio pubblicitario

ULTIMI VIDEO
RUBRICHE